italiano » bengalese   giustificare qualcosa 3


77 [settantasette]

giustificare qualcosa 3

-

৭৭ [সাতাত্তর]
77 [Sātāttara]

কারণ দেখানো ৩
Kāraṇa dēkhānō 3

77 [settantasette]

giustificare qualcosa 3

-

৭৭ [সাতাত্তর]
77 [Sātāttara]

কারণ দেখানো ৩
Kāraṇa dēkhānō 3

Clicca per visualizzare il testo:   
italianoবাংলা
Perché non mangia la torta? আপ-- ক-- ক-- খ------ ন-?
Ā---- k--- k--- k-------- n-?
Devo dimagrire. আম--- আ--- ও-- ক---- হ-- ৷
Ā---- ā---- ō---- k----- h--ē
Non la mangio perché devo dimagrire. আম- এ-- খ----- ন- ক--- আ---- অ----- আ--- ও-- ক---- হ-- ৷
Ā-- ē-- k------ n- k----- ā---- a------- ā---- ō---- k----- h--ē
   
Perché non beve la birra? আপ-- ক-- ব---- খ------ ন-?
Ā---- k--- b----- k-------- n-?
Devo guidare. আম--- গ---- চ----- হ-- ৷
Ā---- g--- c----- h--ē
Non la bevo perché devo guidare. আম- ব---- খ----- ন- ক--- আ---- গ---- চ----- হ-- ৷
Ā-- b----- k------ n- k----- ā---- g--- c----- h--ē
   
Perché non bevi il caffè? তু-- ক-- ক-- খ---- ন-?
T--- k--- k---- k------- n-?
È freddo. এট- ঠ----- ৷
Ē-- ṭ----ā
Non lo bevo perché è freddo. আম- ক-- খ----- ন- ক--- এ-- ঠ----- ৷
Ā-- k---- k------ n- k----- ē-- ṭ----ā
   
Perché non bevi il tè? তু-- ক-- চ- খ---- ন-?
T--- k--- c- k------- n-?
Non ho zucchero. আম-- ক--- চ--- ন-- ৷
Ā---- k---- c--- n--i
Non lo bevo perché non ho zucchero. আম- চ- খ----- ন- ক--- আ--- ক--- চ--- ন-- ৷
Ā-- c- k------ n- k----- ā---- k---- c--- n--i
   
Perché non mangia la minestra? আপ-- ক-- স---- খ------ ন-?
Ā---- k--- s---- k-------- n-?
Non l’ho ordinata. আম- অ----- ক---- ৷
Ā-- a----- k----i
Non la mangio perché non l’ho ordinata. আম- এ-- খ----- ন- ক--- আ-- এ-- অ----- ক---- ৷
Ā-- ē-- k------ n- k----- ā-- ē-- a----- k----i
   
Perché non mangia la carne? আপ-- ক-- ম--- খ-- ন-?
Ā---- k--- m---- k---- n-?
Sono vegetariano. আম- এ--- ন---------- ৷
Ā-- ē------ n-----------ī
Non la mangio perché sono vegetariano. আম- এ-- খ----- ন- ক--- আ-- এ--- ন---------- ৷
Ā-- ē-- k------ n- k----- ā-- ē------ n-----------ī
   

I gesti aiutano ad imparare i vocaboli

Quando impariamo i vocaboli, il nostro cervello è in piena attività e deve memorizzare tutte le parole nuove. Tuttavia, si può anche aiutare la propria mente, quando si studia. Come? Basta utilizzare i gesti. Essi aiutano a memorizzare, a ricordare meglio le parole. In uno studio, alcuni ricercatori hanno chiesto ad un gruppo di individui di imparare dei vocaboli. Le parole oggetto dell’esperimento, in realtà, non esistevano. Provenivano da una lingua artificiale. Alcune parole venivano accompagnate dai gesti. Pertanto, i soggetti di questo test non dovevano solo ascoltare e leggere i vocaboli. Accompagnandosi con i gesti, potevano cercare di imparare il loro significato. Mentre svolgevano questo esperimento, la loro attività cerebrale era oggetto di misurazione. Così, i ricercatori hanno realizzato una scoperta assai interessante: nell’apprendimento dei

vocaboli accompagnato dai gesti, molte aree cerebrali risultavano attivarsi. L’attività non riguardava solo il centro della parola, ma anche le aree senso motorie. Quest’attività complementare esercitava una certa influenza anche sulla memoria. Inoltre, in questo tipo di apprendimento, si costruivano anche delle complesse reti, la cui funzione è quella di memorizzare le parole nuove in diverse aree cerebrali. In tal modo, ricercare ed utilizzare un vocabolo, diventa più rapido ed efficiente. La capacità di memorizzazione è migliore. L’unica condizione è che il vocabolo si associ al gesto. Il nostro cervello riconosce, infatti, se la parola e il gesto non vengono combinate. Queste recenti scoperte potrebbero avere degli effetti anche sui modelli di insegnamento. Infatti, coloro che conoscono poco di una lingua, la imparano anche lentamente. Magari, si potrebbe aiutarli ad imparare con i gesti …      
Indovinate la lingua!
Il _______ appartiene alla famiglia delle lingue romanze. Ha una stretta parentela linguistica con lo spagnolo, il francese e l'italiano. Si parla ad Andorra, nella regione iberica della ******ogna e nelle isole Baleari. Anche in alcune zone dell'Aragona e a Valencia si parla il _______. Complessivamente, circa 12 milioni di persone parlano o capiscono questa lingua. Il _______ vede le sue origini fra l'ottavo e il decimo secolo nella regione dei Pirenei. Successivamente, le conquiste territoriali porteranno alla diffusione della lingua a sud e ad est.

E' importante sapere che il _______ non è un dialetto dello spagnolo. Discende dal latino volgare e si afferma come lingua autonoma. Per gli spagnoli e i latinoamericani, capirsi non è automatico. Molte strutture del _______ presentano similitudini con quelle di altre lingue romanze. Tuttavia, vi sono peculiarità non condivise con le altre lingue. Tuttavia, vi sono anche alcune particolarità, non presenti in altri idiomi. I parlanti sono molto orgogliosi della propria lingua. Anche sul fronte della politica, da alcuni decenni si cerca di pruomuovere attivamente questo idioma. Imparate il _______. Questa lingua ha un suo futuro!