italiano » inglese UK   Visita della città


42 [quarantadue]

Visita della città

-

42 [forty-two]

City tour

42 [quarantadue]

Visita della città

-

42 [forty-two]

City tour

Clicca per visualizzare il testo:   
italianoEnglish UK
È aperto il mercato la domenica? Is t-- m----- o--- o- S------?
È aperta la fiera il lunedì? Is t-- f--- o--- o- M------?
È aperta l’esposizione il martedì? Is t-- e--------- o--- o- T-------?
   
È aperto lo zoo il mercoledì? Is t-- z-- o--- o- W---------?
È aperto il museo il giovedì? Is t-- m----- o--- o- T--------?
È aperta la galleria il venerdì? Is t-- g------ o--- o- F------?
   
È permesso fotografare? Ca- o-- t--- p----------?
Si deve pagare l’ingresso? Do-- o-- h--- t- p-- a- e------- f--?
Quanto costa l’ingresso? Ho- m--- i- t-- e------- f--?
   
C’è uno sconto per gruppi? Is t---- a d------- f-- g-----?
C’è uno sconto per bambini? Is t---- a d------- f-- c-------?
C’è uno sconto per studenti? Is t---- a d------- f-- s-------?
   
Di che edificio si tratta? Wh-- b------- i- t---?
Quando è stato costruito questo edificio? Ho- o-- i- t-- b-------?
Chi l’ha costruito? Wh- b---- t-- b-------?
   
Mi interesso di architettura. I’- i--------- i- a-----------.
Mi interesso d’arte. I’- i--------- i- a--.
Mi interesso di pittura. I’- i--------- i- p--------.
   
Warning: sizeof(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /customers/0/c/2/50languages.com/httpd.www/common/languages.php on line 32

Esiste il linguaggio universale delle emozioni?

No! Anche in questo caso ci sono delle differenze. A lungo si è pensato che tutti gli uomini esprimessero i sentimenti allo stesso modo e che il linguaggio della mimica fosse universale. Charles Darwin riteneva che le emozioni fossero di importanza vitale per l’uomo e che dovessero essere comprese allo stesso modo in tutte le culture. Studi più recenti giungono ad una conclusione un po’ diversa. Anche il linguaggio delle emozioni sarebbe sempre diverso e la nostra cultura influirebbe sulla mimica. Per questo motivo, il modo di esprimere e di interpretare i sentimenti è diverso in ogni parte del mondo. Gli studiosi riconoscono sei emozioni di base: gioia, sofferenza, rabbia, disgusto, paura e sorpresa. Gli europei avrebbero un linguaggio mimico diverso dagli asiatici e, secondo alcuni esperimenti, percepirebbero diversamente le emozioni espresse sul volto. Su un computer sono stati mostrati i volti di diverse persone e si è chiesto ad alcuni individui di provare a descrivere le emozioni espresse sui volti. I risultati sono stati molto diversi e ciò dimostra che il modo di esprimere i sentimenti può essere più forte o diretto in alcune culture rispetto ad altre. L’intensità espressiva del linguaggio mimico non è la stessa per tutti. Inoltre, la cultura di provenienza porta gli individui a soffermarsi su aspetti diversi.

Gli asiatici si concentrano sugli occhi, mentre gli europei e gli americani guardano la bocca. Solo un’espressione viene percepita allo stesso modo in tutte le culture: un bel sorriso. Esiste una grammatica universale? Quando impariamo una lingua, apprendiamo anche la grammatica. Per i bambini che imparano la lingua madre, questo processo avviene in automatico, senza neanche notare che la propria mente sta memorizzando tante regole. E in questo modo avviene, sin dall’inizio, l’apprendimento della lingua madre. Esistono tante lingue e, con esse, tante grammatiche. C’è anche una grammatica universale? Anche di questo si occupano gli studiosi. Alcuni studi recenti potrebbero fornire una risposta, partendo da un’interessante scoperta dei ricercatori sul cervello. Essi hanno chiesto ai soggetti del loro test – i frequentatori di una scuola di lingue - di apprendere le regole grammaticali. Così, questi ultimi hanno dovuto imparare il giapponese e l’italiano. La metà delle regole grammaticali erano state inventate di sana pianta, ma i soggetti del test non lo sapevano. Successivamente, sono state presentate loro delle frasi e i soggetti dovevano giudicarne l’esattezza. Durante lo svolgimento dell’esercizio, venivano analizzati anche i loro meccanismi mentali.
Indovinate la lingua!
Lo _______ appartiene alle lingue slave meridionali. E' la lingua madre di circa 2 milioni di persone, che vivono in ******enia, Croazia, Serbia, Austria, Italia e Ungheria. Lo _______ ha molti punti in comune con lo ******acco e il ceco. Moltissimi influssi vengono anche dal serbo-croato. La ******enia è un piccolo paese, ma ha diversi dialetti. Infatti, questa area linguistica ha un passato molto movimentato.

Ciò si riflette anche nel lessico, che vanta tante parole di origine straniera. Nella forma scritta, lo _______ usa l'alfabeto latino. La grammatica prevede 6 casi e 3 generi. Per quanto riguarda la pronuncia, ci sono due sistemi fonetici ufficiali. Uno di essi prevede la distinzione fra accento acuto e grave. Un'altra particolarità di questa lingua è la sua struttura arcaica. Rispetto ad altre lingue, gli ******eni sono sempre stati molto aperti. Saranno sicuramente più felici, quando gli direte che state imparando la loro lingua!