italiano » inglese UK   Numeri


7 [sette]

Numeri

-

7 [seven]

Numbers

7 [sette]

Numeri

-

7 [seven]

Numbers

Clicca per visualizzare il testo:   
italianoEnglish UK
Io conto: I c----:
uno, due, tre on-- t--- t---e
Io conto fino a tre. I c---- t- t----.
   
Continuo a contare: I c---- f------:
quattro, cinque, sei, fo--- f---- s--,
sette, otto, nove se---- e----- n--e
   
Io conto. I c----.
Tu conti. Yo- c----.
Lui conta. He c-----.
   
Uno. Il primo. On-. T-- f----.
Due. Il secondo. Tw-. T-- s-----.
Tre. Il terzo. Th---. T-- t----.
   
Quattro. Il quarto. Fo--. T-- f-----.
Cinque. Il quinto. Fi--. T-- f----.
Sei. Il sesto. Si-. T-- s----.
   
Sette. Il settimo. Se---. T-- s------.
Otto. L’ottavo. Ei---. T-- e-----.
Nove. Il nono. Ni--. T-- n----.
   
Warning: sizeof(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /customers/0/c/2/50languages.com/httpd.www/common/languages.php on line 32

La lingua più nota è l’Esperanto, introdotta a Varsavia per la prima volta nel 1887.

Il fondatore era il Dottor Ludwik L. Zamenhof. Questi riteneva che la causa principale della discordia fosse legata ai problemi di comunicazione. Per tale ragione, voleva creare una lingua che avvicinasse tutti i popoli e con la quale tutti potessero esprimersi da persone eguali e con gli stessi diritti. Lo pseudonimo del Dottore era Dr. Esperanto, Dottor Sperante, il che mostra quanto questi credesse nel proprio sogno. L’idea della comunicazione universale è comunque molto più antica. Sino ad oggi sono stati sviluppati molti progetti di lingua artificiale, i quali perseguono obiettivi come la tolleranza ed i diritti umani. Oggi, l’esperanto è parlato in più di 120 paesi, anche se attira numerose critiche. Il 70% dei vocaboli è, per esempio, di origine romanza, benché subisca chiare influenze indoeuropee. I parlanti lo utilizzano durante i congressi e all’interno di associazioni; in più, in questa lingua si tengono regolarmente anche incontri e presentazioni. Allora, vi è venuta voglia di imparare l’Esperanto?

Ĉu vi parolas Esperanton? – Jes, mi parolas Esperanton tre bone! Imparare nel sonno Oggigiorno le lingue straniere fanno parte della cultura generale. Se lo studio non fosse così faticoso! Per tutti coloro che lo trovano difficile, oggi c’è una buona notizia. Secondo alcuni studi scientifici, si imparerebbe in modo più efficace nel sonno. Questi risultati potrebbero applicarsi anche all’apprendimento delle lingue! Nel sonno noi elaboriamo le esperienze del giorno ed il nostro cervello analizza le nuove sensazioni. Tutto ciò che abbiamo vissuto diventa oggetto di una nuova analisi. In questo modo, nuovi contenuti si consolidano nel nostro cervello. Si memorizza molto bene ciò che si è fatto prima di addormentarsi. Pertanto, potrà essere d’aiuto ripetere la sera le cose che riteniamo importanti. Una nuova fase del sonno si occuperà dei nuovi contenuti da apprendere. Il sogno aiuta l’apprendimento psicomotorio, del quale fanno parte, per esempio, la musica o lo sport.
Indovinate la lingua!
Il _______ è la lingua madre di circa 5 milioni di persone. Appartiene alla famiglia delle lingue germaniche settentrionali. Questo significa che è imparentata con lo svedese e il norvegese. Il lessico di queste 3 lingue è quasi identico. Chi parla una di queste lingue, capisce anche le altre. Per questo, alcuni dubitano che le lingue scandinave siano diverse tra loro. Potrebbe trattarsi soltanto di varietà regionali di una stessa lingua.

Naturalmente anche il _______ ha diversi dialetti, i quali, passo dopo passo, vengono soppiantati dalla lingua standard. Così, si affacciano nuovi dialetti soprattutto nelle aree urbane della Danimarca. Questi prendono il nome di socioletti. Nei socioletti accade che la pronuncia delle parole riesca a rivelare l'età e la posizione sociale dei parlanti. Questo fenomeno è tipico della lingua _______. Molto meno presente in altri idiomi. E rende il _______ una lingua particolarmente appassionante…