italiano » hindi   Persone


1 [uno]

Persone

-

१ [एक]
1 [ek]

व्यक्ति
vyakti

1 [uno]

Persone

-

१ [एक]
1 [ek]

व्यक्ति
vyakti

Clicca per visualizzare il testo:   
italianoहिन्दी
io मै-
m--n
io e te मै- औ- त--
m--- a-- t-m
noi due हम द----
h-- d---n
   
lui वह
v-h
lui e lei वह औ- व-
v-- a-- v-h
loro due वे द----
v- d---n
   
l’uomo पु---
p----h
la donna स्----
s---e
il bambino बच---
b-----a
   
una famiglia पर----
p------r
la mia famiglia मे-- प-----
m--- p------r
La mia famiglia è qui. मे-- प----- य--- ह-
m--- p------- y----- h-i
   
Io sono qui. मै- य--- ह--
m--- y----- h--n
Tu sei qui. तु- य--- ह-
t-- y----- ho
Lui è qui e lei è qui. वह य--- ह- औ- व- य--- ह-
v-- y----- h-- a-- v-- y----- h-i
   
Noi siamo qui. हम य--- ह--
h-- y----- h--n
Voi siete qui. तु- स- य--- ह-
t-- s-- y----- ho
Tutti loro sono qui. वे स- य--- ह--
v- s-- y----- h--n
   

Le lingue contro l’Alzheimer

Chi desidera mantenere la mente in forma, dovrebbe imparare le lingue. La conoscenza delle lingue straniere può aiutare a scongiurare il pericolo della demenza senile. Questo dato emerge da alcuni studi scientifici, secondo i quali non ha importanza a che età si impara una lingua. La cosa davvero importante è che il cervello venga costantemente allenato. L’apprendimento dei vocaboli attiva diverse aree cognitive. Queste regioni dirigono importanti processi cognitivi. Per questo motivo, i poliglotti sarebbero più attenti e riuscirebbero a concentrarsi meglio. Comunque, parlare molte lingue presenta altri vantaggi. I poliglotti riuscirebbero anche a prendere meglio le decisioni, arrivando prima alla conclusione. Questo vuol dire che il loro cervello ha imparato ad operare per selezione, avendo sempre a disposizione almeno due concetti per riferirsi ad una cosa. Ognuno di questi concetti rappresenta un’opzione possibile. Inoltre, i poliglotti sono inclini a prendere decisioni definitive.  

Il loro cervello è allenato a scegliere fra più soluzioni; questo allenamento non migliora soltanto il centro della parola, poiché sarebbero molte le aree del cervello a trarre vantaggio dal poliglottismo. La conoscenza delle lingue aiuta ad esercitare anche un migliore controllo cognitivo. E, sebbene non possa essere un rimedio integrale contro l’Alzheimer, nei poliglotti la malattia presenterebbe un decorso più lento. Il loro cervello sembrerebbe reagire meglio alle conseguenze della patologia ed i sintomi della demenza si presenterebbero in modo più flebile in coloro che studiano le lingue. La perdita di memoria e lo stato confusionale sarebbero meno frequenti. In poche parole, imparare le lingue apporta dei benefici tanto ai giovani quanto ai non più giovani. E poi, dopo aver imparato una lingua, impararne un’altra diventa subito più semplice. Piuttosto che ricorrere ai farmaci, utilizziamo il vocabolario!          
Indovinate la lingua!
L'_______ appartiene alle lingue indogermaniche. Non ha però alcuna parentela linguistica con le altre lingue di questo gruppo. Non si conoscono ancora le origini di questa lingua, che oggi si parla principalmente in ******ia e Kosovo. E' la lingua madre di circa 6 milioni di persone. Essa si suddivide in due grandi gruppi dialettali. Il fiume Shkumbin rappresenta la linea di confine fra l'area dialettale del nord e del sud.

In alcuni punti le differenze sono davvero notevoli. La lingua _______ scritta è stata codificata solo nel XX secolo. Si scrive in caratteri latini. La grammatica presenta similitudini ora con il greco ora con il rumeno. Alcune somiglianze si presentano anche con le lingue slave meridionali. Tutte queste similitudini potrebbero addursi a contatti avvenuti in passato. Chi è interessato alle lingue, deve assolutamente imparare l'_______! E' infatti una lingua unica nel suo genere!