italiano » lituano   Frasi secondarie con se


93 [novantatré]

Frasi secondarie con se

-

93 [devyniasdešimt trys]

Šalutiniai sakiniai su ar

93 [novantatré]

Frasi secondarie con se

-

93 [devyniasdešimt trys]

Šalutiniai sakiniai su ar

Clicca per visualizzare il testo:   
italianolietuvių
Non so se mi ama. (A-) n------- a- j-- m--- m---.
Non so se ritorna. (A-) n------- a- j-- g---.
Non so se mi telefona. (A-) n------- a- j-- m-- p---------.
   
Chissà se mi ama. Ar j-- m--- m---?
Chissà se ritorna. Ar j-- g---?
Chissà se mi telefona. Ar j-- m-- p---------?
   
Mi chiedo se mi pensi. (A-) s------- / s-------- a- j-- a--- m--- g------.
Mi chiedo se abbia un’altra. (A-) s------- / s-------- a- j-- t--- k---.
Mi chiedo se menta. (A-) s------- / s-------- a- j-- n--------.
   
Chissà se mi pensa. Ka---- a- j-- a--- m--- g------?
Chissà se ha un’altra. Ka---- a- j-- t--- k---?
Chissà se dice la verità. Ka---- a- j-- s--- t----?
   
Dubito che mi voglia veramente bene. (A-) a------- a- (a-) j-- t----- p------.
Dubito che mi scriva. (A-) a------- a- j-- m-- (p-) r----.
Dubito che mi sposi. (A-) a------- a- j-- m--- v--.
   
Chissà se mi ama veramente. Ka---- a- t----- a- j-- p------?
Chissà se mi scrive. Ka---- a- j-- m-- p------?
Chissà se mi sposa. Ka---- a- j-- m--- v--?
   

Come fa il cervello ad imparare la grammatica?

Si comincia ad imparare la lingua madre già da neonati. Ciò avviene in modo del tutto automatico. Non ce ne accorgiamo neanche! Quando impariamo, il nostro cervello deve attivarsi e fare molti sforzi. Ogni giorno ascoltiamo delle cose per la prima volta e riceviamo nuovi impulsi. Il cervello non è in grado di elaborare ogni singolo impulso; deve operare un’economia delle scelte. Dapprima segue le regolarità, ricorda ciò che ascolta più spesso e registra il regolare svolgimento degli eventi. Partendo da questi dati, cominciano a delinearsi le regole grammaticali. I bambini sanno già se una frase è corretta o sbagliata, ma non sanno dire perché. Il loro cervello conosce le regole, anche se non le ha imparate formalmente. Gli adulti imparano le lingue in un altro modo. Conoscono già le strutture della propria lingua e si servono di queste ultime per imparare le regole grammaticali di un’altra lingua. Per apprendere, hanno bisogno di studiare.

Quando il cervello impara la grammatica, dispone di un sistema ben definito, fa affidamento, per esempio, su nomi e verbi. Questi dati vengono memorizzati in diverse aree cerebrali, che si attivano quando debbono essere elaborati. Le modalità di apprendimento differiscono a seconda della complessità delle regole. Se le regole sono complesse, diverse aree cerebrali si attivano tutte allo stesso tempo. Tuttavia, non è chiaro come il cervello apprenda la grammatica. Si sa solo che, in teoria, tutte le grammatiche si possono imparare.                  
Indovinate la lingua!
Lo _______ appartiene alle lingue germaniche settentrionali. E' la lingua madre di oltre 8 milioni di persone. Si parla in Svezia e, in parte, anche in Finlandia. I norvegesi e gli ******i riescono a comunicare tra loro senza problemi. Esiste anche una lingua mista, che riunisce elementi tratti dai due idiomi. E' possibile conversare e capirsi anche con un danese, se si parla in modo chiaro. L'alfabeto _______ ha 29 lettere.

Un tratto distintivo di questa lingua è il suo vasto repertorio vocalico. Le vocali brevi e quelle lunghe determinano il significato della parola. E' importante anche l'altezza del suono. Generalmente, le parole e le frasi ******i sono piuttosto brevi. La costruzione della frase segue delle regole ben precise. Anche la grammatica non è troppo complicata. Nel complesso, le strutture della lingua sono molto vicine a quelle dell'inglese. Imparate lo _______, non è affatto difficile!