italiano » lettone   Genitivo


99 [novantanove]

Genitivo

-

99 [deviņdesmit deviņi]

Ģenitīvs

99 [novantanove]

Genitivo

-

99 [deviņdesmit deviņi]

Ģenitīvs

Clicca per visualizzare il testo:   
italianolatviešu
la gatta della mia amica ma--- d--------- k---s
il cane del mio amico ma-- d----- s--s
i giocattoli dei miei bambini ma-- b---- r---------s
   
Questo è il cappotto del mio collega. Ta- i- m--- k----- m------.
Questa è la macchina della mia collega. Tā i- m---- k------ m-----.
Questo è il lavoro dei miei colleghi. Ta- i- m--- k----- d----.
   
Il bottone della camicia si è staccato. Kr---- p--- i- n--------.
La chiave del garage si è persa. Ga----- a------ i- p-------.
Il computer del titolare è guasto. Va------ d----- i- s-------.
   
Chi sono i genitori della ragazza? Ka- i- m------- v-----?
Come faccio ad arrivare alla casa dei suoi genitori? Kā e- v--- n----- l--- v---- v----- m----?
La casa è in fondo alla strada. Mā-- i- i---- g---.
   
Come si chiama la capitale della Svizzera? Kā s--- Š------ g------------?
Qual è il titolo del libro? Kā-- i- g------- n--------?
Come si chiamano i bambini dei vicini? Kā s--- k------ b-----?
   
Quando sono le vacanze estive dei bambini? Ka- b------ i- b---------?
Qual è l’orario di ambulatorio del medico? Ka- ā----- i- p---------?
Qual è l’orario di apertura del museo? Ka- m----- i- a------?
   

Più ti concentri, più impari

Durante lo studio, occorre essere concentrati. Tutta la nostra attenzione deve essere diretta verso ciò che vogliamo apprendere. La capacità di concentrarsi non è innata, ma si può imparare, prima in asilo, poi a scuola. A sei anni, i bambini sono capaci di concentrarsi per circa 15 minuti. A quattordici, per 30 minuti. Negli adulti, la fase di concentrazione dura circa 45 minuti. Successivamente comincia a diminuire e il discente perde progressivamente il proprio interesse nei confronti dell’argomento che sta apprendendo. La stanchezza o lo stress possono rendere faticoso l’apprendimento, mentre la memoria non riesce più a fissare in modo saldo le nuove informazioni. Comunque, la concentrazione si può migliorare! L’importante è dormire abbastanza. Chi è stanco, infatti, non riesce a rimanere concentrato a lungo.

In più, la possibilità di fare errori aumenta. Va osservato che anche le emozioni influiscono sulla concentrazione. Per apprendere bene, bisognerebbe non farsi prendere dalle emozioni. Troppe emozioni positive o negative possono incidere sull’apprendimento. Per questo motivo, bisogna controllarle ed imparare ad ignorarle durante lo studio. Chi vuole concentrarsi, deve essere motivato e porsi sempre un obiettivo da raggiungere. Solo così, il nostro cervello si sentirà pronto a concentrarsi. In ultima istanza, un ambiente tranquillo non può che essere favorevole. Bere tanta acqua aiuterà la persona a tenersi sveglia … Chi seguirà tutti questi consigli, rimarrà concentrato a lungo!            
Indovinate la lingua!
Il _______ è la lingua madre di circa 75 milioni di persone. Fa parte delle lingue dravidiche. Si parla soprattutto nell'India sudorientale. Dopo l'hindi e il bengalese, è la lingua più parlata in India. In passato, le differenze tra lingua scritta e parlata erano molto considerevoli. Si può dire che si trattava quasi di due lingue distinte e separate. In seguito, la lingua scritta ha subito un processo di modernizzazione, che ne ha determinato l'odierna diffusione.

Il _______ comprende molti dialetti, di cui quelli settentrionali risultano essere i più puri. La pronuncia non è molto semplice. Sarebbe meglio impararla con un madrelingua. Il _______ si avvale di un sistema di scrittura misto: alfabeto e scrittura sillabica. Un tratto distintivo è la presenza di molti caratteri tondeggianti, tipici dei sistemi di scrittura adottati nell'India del sud. Imparate il _______. Ci sarà tanto da scoprire!