italiano » rumeno   I giorni della settimana


9 [nove]

I giorni della settimana

-

9 [nouă]

Zilele săptămânii

9 [nove]

I giorni della settimana

-

9 [nouă]

Zilele săptămânii

Clicca per visualizzare il testo:   
italianoromână
il lunedì lu-i
il martedì ma--i
il mercoledì mi-----i
   
il giovedì joi
il venerdì vi---i
il sabato sâ----ă
   
la domenica du-----ă
la settimana să------a
da lunedì a domenica de l--- p--- d------ă
   
Il primo giorno è il lunedì. Pr--- z- e--- l---.
Il secondo giorno è il martedì. A d--- z- e--- m----.
Il terzo giorno è il mercoledì. A t---- z- e--- m-------.
   
Il quarto giorno è il giovedì. A p---- z- e--- j--.
Il quinto giorno è il venerdì. A c----- z- e--- v-----.
Il sesto giorno è il sabato. A ş---- z- e--- s------.
   
Il settimo giorno è la domenica. A ş----- z- e--- d-------.
La settimana ha sette giorni. Să------- a-- ş---- z---.
Noi lavoriamo solo cinque giorni. No- l----- d--- c---- z---.
   

La lingua artificiale Esperanto

Oggi l’inglese è la lingua più importante nel mondo, utilizzata dalle persone per comprendersi e comunicare. Anche altre lingue mirano a raggiungere questo status, per es., le lingue artificiali. Esse sono state concepite ed elaborate seguendo uno specifico progetto di ideazione. Per realizzare le lingue artificiali, sono stati fusi elementi di diverse lingue. In questo modo, la maggior parte delle persone è in grado di apprenderle. L’obiettivo di tutte le lingue artificiali è infatti la comunicazione internazionale. La lingua più nota è l’Esperanto, introdotta a Varsavia per la prima volta nel 1887. Il fondatore era il Dottor Ludwik L. Zamenhof. Questi riteneva che la causa principale della discordia fosse legata ai problemi di comunicazione. Per tale ragione, voleva creare una lingua che avvicinasse tutti i popoli e con la quale tutti potessero esprimersi da persone eguali e con gli stessi diritti. Lo pseudonimo del Dottore era Dr.

Esperanto, Dottor Sperante, il che mostra quanto questi credesse nel proprio sogno. L’idea della comunicazione universale è comunque molto più antica. Sino ad oggi sono stati sviluppati molti progetti di lingua artificiale, i quali perseguono obiettivi come la tolleranza ed i diritti umani. Oggi, l’esperanto è parlato in più di 120 paesi, anche se attira numerose critiche. Il 70% dei vocaboli è, per esempio, di origine romanza, benché subisca chiare influenze indoeuropee. I parlanti lo utilizzano durante i congressi e all’interno di associazioni; in più, in questa lingua si tengono regolarmente anche incontri e presentazioni. Allora, vi è venuta voglia di imparare l’Esperanto? Ĉu vi parolas Esperanton? – Jes, mi parolas Esperanton tre bone!            
Indovinate la lingua!
L'_______ americano appartiene alle lingue germaniche settentrionali. Al pari dell'_______ canadese, è un dialetto nordamericano dell'_______. E' la lingua madre di circa 300 milioni di persone. Pertanto, rappresenta la varietà più parlata dell'_______. Ha molte affinità con l'_______ britannico. Normalmente i parlanti le due varietà riescono a capirsi senza alcuno sforzo. La conversazione diventa più difficile, se i due parlanti cominciano a usare un dialetto molto forte.

Ad ogni modo, esistono delle differenze piuttosto evidenti tra le due varietà. Riguardano in particolar modo la pronuncia, il lessico e e l'ortografia. In alcuni casi, le differenze possono riguardare anche la grammatica e la punteggiatura. Rispetto all'_______ britannico, l'_______ americano acquista una rilevanza sempre maggiore. Ciò deriva soprattutto dal grande peso dell'industria cinematografica e musicale, la quale, con questi canali, esporta da anni la lingua americana in tutto il mondo. Perfino l'India e il Pakistan, un tempo colonie britanniche, oggi ricorrono agli americanismi. Imparate l'_______ americano. E' la lingua più influente al mondo!