italiano » tailandese   Stagioni e tempo


16 [sedici]

Stagioni e tempo

-

16 [สิบหก]
sìp′-hòk′

ฤดูและอากาศ
rí′-doo-lǽ′-a-gàt

16 [sedici]

Stagioni e tempo

-

16 [สิบหก]
sìp′-hòk′

ฤดูและอากาศ
rí′-doo-lǽ′-a-gàt

Clicca per visualizzare il testo:   
italianoภาษาไทย
Queste sono le stagioni: นี-------
n---------------o
La primavera, l’estate, ฤด---------- ฤ------
r--------------------------------------n
l’autunno e l’inverno. ฤด---------- แ-- ฤ------
r-------------------------------------------o
   
D’estate fa caldo. / L’estate è calda. ฤด--------------
r-------------------------n
D’estate c’è / splende il sole. แด-------------
d---------------------------n
D’estate ci piace andare / andiamo volentieri a passeggio. ใน-----------------------
n-----------------------------------------------′
   
D’inverno fa freddo. / L’inverno è freddo. ฤด--------------
r-----------------------o
D’inverno nevica o piove. ใน--------------------------
n--------------------------------------------------------------′
D’inverno preferiamo restare in casa / rimaniamo volentieri a casa. ใน---------------------
n------------------------------------------n
   
Fa freddo. หน--
n--o
Piove. ฝน-------
f---------------------′
Tira vento. / E’ ventoso. มี-----
m-----------g
   
Fa caldo. อบ----
o--------′
C’è il sole. / E’ soleggiato. แด----
d-------k
È sereno. ท้----------
t----------------g
   
Che tempo fa oggi? วั--------------------?
w-----------------------------------′
Oggi fa freddo. วั-------------
w-------------------o
Oggi fa caldo. วั---------------
w------------------------′
   

L’apprendimento e le emozioni

Quando conversiamo in una lingua straniera, siamo felici, orgogliosi di noi e dei progressi che abbiamo raggiunto nell’apprendimento. Quando invece non facciamo progressi, ci arrabbiamo o rimaniamo delusi. All’apprendimento si accompagnano, pertanto, diverse emozioni. Alcuni studi recenti hanno rivelato dei risultati interessanti: le emozioni giocano un ruolo importante già durante l’apprendimento, perché ne influenzano l’esito. Per il nostro cervello, imparare viene percepito sempre come un compito da assolvere. Dalle nostre emozioni dipende il successo nell’assolvere il compito. Se noi crediamo di poter eseguire il compito, ciò significa che siamo sicuri di farcela. Questa stabilità emotiva ci aiuta durante l’apprendimento. Pensare positivo promuove anche le abilità cognitive, mentre imparare in condizioni di stress risulta più difficile. I dubbi e le preoccupazioni incidono sul rendimento, in modo particolare quando abbiamo paura. In questo caso, il cervello non riesce a memorizzare bene i nuovi contenuti. E’importante, dunque, essere sempre motivati ad imparare, perché le emozioni influenzano non poco l’apprendimento.

E’vero anche il contrario: l’apprendimento influenza anche le nostre emozioni! Le strutture mentali che elaborano i fatti, elaborano anche le emozioni. Così, imparare può rendere felici e, chi è felice, apprende meglio. Naturalmente imparare non è sempre divertente, può anche essere stancante. Perciò, bisognerebbe porsi sempre dei piccoli obiettivi, in modo da non sovraccaricare la propria mente e garantirsi di non deludere le aspettative. Il successo diventa quindi una ricompensa che ci dà la giusta motivazione. Allora, imparate e sorridete!                
Indovinate la lingua!
Il _______ appartiene alle lingue indoeuropee. Tuttavia, non ha strette parentele linguistiche con nessun'altra lingua al mondo. Non bisogna confondere il neo_______ con il _______ antico. La lingua dell'antica ******ia si studia ancora oggi in molte scuole e università. E' stata la lingua della filosofia e della scienza. Coloro che viaggiavano nel mondo antico utilizzavano il _______ come lingua veicolare. Il neo_______ è invece la lingua madre di circa 13 milioni di persone.

Deriva dal _______ antico. E' difficile poter stabilire con esattezza la nascita del _______ moderno. Un dato certo è che il neo_______ presenta una struttura più semplice rispetto al _______ antico. Tuttavia, il neo_______ ha conservato diverse forme arcaiche. Inoltre, è una lingua molto unitaria, che non presenta dei dialetti forti. Si scrive usando l'alfabeto _______, le cui origini risalgono a quasi 2500 anni fa. E' interessante notare che il _______ appartiene a quelle lingue dal lessico molto ricco. Chi ama imparare vocaboli nuovi, dovrebbe iniziare subito con il _______ …