italiano » esperanto   aver bisogno – volere


69 [sessantanove]

aver bisogno – volere

-

69 [sesdek naŭ]

bezoni - voli

69 [sessantanove]

aver bisogno – volere

-

69 [sesdek naŭ]

bezoni - voli

Clicca per visualizzare il testo:   
italianoesperanto
Ho bisogno di un letto. Mi b------ l----.
Voglio dormire. Mi v---- d----.
C’è un letto qui? Ĉu e---- l--- ĉ-----?
   
Ho bisogno di una lampada. Mi b------ l-----.
Voglio leggere. Mi v---- l---.
C’è una lampada qui? Ĉu e---- l---- ĉ-----?
   
Ho bisogno di un telefono. Mi b------ t--------.
Voglio fare una chiamata. Mi v---- t-------.
C’è un telefono qui? Ĉu e---- t------- ĉ-----?
   
Ho bisogno di una macchina fotografica. Mi b------ f------.
Voglio fotografare. Mi v---- f---.
C’è una macchina fotografica qui? Ĉu e---- f----- ĉ-----?
   
Ho bisogno di un computer. Mi b------ k---------.
Voglio mandare un E-mail. Mi v---- s---- r---------.
C’è un computer qui? Ĉu e---- k-------- ĉ-----?
   
Ho bisogno di una penna. Mi b------ g------------.
Voglio scrivere qualcosa. Mi v---- i-- s-----.
Ci sono un foglio di carta e una penna qui? Ĉu e---- p--------- k-- g----------- ĉ-----?
   

La traduzione automatica

Chi ha bisogno di farsi tradurre dei testi, spesso è costretto a pagare tanto. I traduttori e gli interpreti professionisti sono cari. Imparare le lingue diventa sempre più necessario. Gli informatici e la linguistica computazionale vogliono trovare una soluzione a questa problematica. Pertanto, essi lavorano da tempo sullo sviluppo di strumenti per la traduzione assistita. Sono stati creati diversi programmi informatici, ma la qualità della traduzione automatica non è ancora elevata. La colpa non è dei programmatori! La lingua è una costruzione assai complicata, mentre il computer si basa su semplici principi automatici e non sempre è in grado di elaborare correttamente le informazioni linguistiche. Un programma di traduzione dovrebbe prima imparare la lingua in tutte le sue sfumature. Gli esperti dovrebbero inserire migliaia di parole e di regole nel programma. Ma tutto questo è impossibile. Sarebbe meglio lasciare al computer i conti matematici, visto che è in grado di eseguirli correttamente.

Un computer riesce a calcolare la frequenza delle parole, le combinazioni e sa riconoscere, per esempio, le parole che compaiono una accanto all’altra. Se si inseriscono testi scritti in diverse lingue, il computer impara a riconoscere le caratteristiche delle lingue. Questi metodi statistici potranno migliorare la traduzione automatica, ma non riusciranno a sostituire l’uomo. Nessuna macchina è in grado di imitare perfettamente l’abilità dell’uomo nel produrre un codice linguistico. I traduttori e gli interpreti avranno ancora tanto lavoro! Certo, in futuro si userà il computer per tradurre i testi più semplici. Un canto, un componimento poetico e la letteratura avranno sempre bisogno della componente umana, dal momento che richiedono una sensibilità per la lingua assai sviluppata. Per fortuna …            
Indovinate la lingua!
Il _______ è parlato da circa 4 milioni di persone. Appartiene alle lingue sud-caucasiche. Nella forma scritta, si avvale di un proprio sistema di scrittura, l'alfabeto _______. Esso si compone di 33 lettere, le quali seguono lo stesso ordine dell'alfabeto greco. La scrittura ******a potrebbe derivare dall'aramaico. Un aspetto tipico del _______ è la presenza di molte consonanti, che possono succedersi.

Per questo motivo, gli stranieri hanno difficoltà a pronunciare alcune parole ******e. Anche la grammatica non è molto semplice. Comprende molti elementi, che non figurano in nessun'altra lingua. Il lessico _______ rivela molte cose relative alla storia del Caucaso. Comprende molti vocaboli mutuati da altre lingue. Tra queste lingue figurano per esempio il greco, il persiano, l'arabo, il russo e il turco. Un altro aspetto particolare di questa lingua è la sua lunga tradizione… Il _______ è una delle più antiche e tuttora esistenti lingue di cultura sulla faccia della terra!