Frasario

it Sul treno   »   nn On the train

34 [trentaquattro]

Sul treno

Sul treno

34 [trettifire]

On the train

Puoi fare clic su ogni spazio vuoto per vedere il testo oppure:   
Italiano Nynorsk Suono di più
È questo il treno per Berlino? Er d---- t---- t-- B-----? Er dette toget til Berlin? 0
Quando parte il treno? Nå- g-- t----? Når går toget? 0
Quando arriva il treno a Berlino? Nå- k--- t---- t-- B-----? Når kjem toget til Berlin? 0
Scusi, mi fa passare? Ka- e- f- k--- f----- e- d- s----? Kan eg få kome forbi, er du snill? 0
Credo che questo sia il mio posto. Eg t--- d---- e- p------ m--. Eg trur dette er plassen min. 0
Credo che Lei sia seduta al mio posto. Eg t--- d- s-- p- p------ m--. Eg trur du sit på plassen min. 0
Dov’è il vagone letto? Ko- e- s--------? Kor er sovevogna? 0
Il vagone letto è in coda al treno. So------- e- b------ i t----. Sovevogna er bakerst i toget. 0
E dov’è il vagone ristorante? – In cima al treno. Og k--- e- m-------? – H---- f-----. Og kvar er matvogna? – Heilt fremst. 0
Posso dormire sotto? Ka- e- f- s--- n---? Kan eg få sove nede? 0
Posso dormire al centro? Ka- e- f- s--- i m-----? Kan eg få sove i midten? 0
Posso dormire sopra? Ka- e- f- s--- ø---? Kan eg få sove øvst? 0
Quando arriveremo alla frontiera? Nå- e- v- f----- v-- g-----? Når er vi framme ved grensa? 0
Quanto dura il viaggio fino a Berlino? Ko- l---- t-- t---- t-- B-----? Kor lenge tek turen til Berlin? 0
È in ritardo il treno? Er t---- f-------? Er toget forsinka? 0
Ha qualcosa da leggere? Ha- d- n--- å l---? Har du noko å lese? 0
Si può avere qualcosa da mangiare e da bere? Gå- d-- a- å f- n--- å e-- o- d----- h--? Går det an å få noko å ete og drikke her? 0
Mi potrebbe svegliare alle sette? Ka- d- v--- s---- o- v----- m-- k----- s--? Kan du vere snill og vekkje meg klokka sju? 0

I neonati leggono le labbra!

Secondo alcune scoperte nel campo della psicologia dello sviluppo, i neonati osservano la bocca dei propri genitori nella fase in cui imparano ad esprimersi. Essi cominciano a leggere le labbra quando hanno circa sei mesi ed imparano a posizionare la bocca per produrre i suoni. Quando compiono un anno, sono già in grado di comprendere alcune parole e cominciano a guardare le persone negli occhi. In questo modo, ricevono molte informazioni importanti e, guardando i propri genitori negli occhi, riescono a capire se sono felici o tristi ed iniziano ad entrare nel mondo delle emozioni. E’ interessante osservare cosa accade quando si parla loro in una lingua straniera. In questo caso, i bambini cominciano di nuovo a leggere le labbra e, così, imparano a memorizzare nella propria mente anche i suoni stranieri. Quando si parla ai neonati, bisognerebbe sempre guardarli e, per il loro sviluppo linguistico, sarebbe importante dialogare con loro. Molto spesso, infatti, i genitori ripetono ciò che dicono i bambini, dando loro un feedback. Ciò è molto importante per i piccoli, i quali realizzano di essere compresi. Questa consapevolezza stimola i bambini e immette in loro la voglia di imparare a parlare. Pertanto, non basta far ascoltare ai bambini materiale audio. Il fatto che i neonati sappiano leggere le labbra viene confermato dagli studi. In alcuni esperimenti sono stati mostrati ai bambini piccoli alcuni video senza audio. Questi video erano nella lingua madre dei bambini e in una lingua straniera. I risultati mostrano che i neonati guardavano più a lungo i video nella propria lingua ed erano anche più attenti. Comunque, le prime parole che i bambini imparano a dire sono le stesse in tutto il mondo: mamma e papà! Sono facili da pronunciare in tutte le lingue!                    
Lo sapevate?
Il polacco appartiene alle lingue slave occidentali. E' la lingua madre di oltre 45 milioni di persone, che vivono prevalentemente in Polonia e in molti paesi dell'Europa orientale. Gli emigranti polacchi hanno diffuso la propria lingua anche in altri continenti. Così, nel mondo circa 60 milioni di persone parlano polacco. Dopo il russo, è la lingua slava più parlata. Il polacco è strettamente imparentato con il ceco e lo slovacco. La lingua scritta moderna è nata dall'evoluzione di diversi dialetti. Oggi, però, quasi non esistono più. La maggior parte dei polacchi parla la lingua standard. Nell'alfabeto polacco, che si basa su quello latino, ci sono 35 lettere. L'accento cade sempre sulla penultima sillaba della parola. La grammatica prevede 7 casi e 3 generi. Quasi ogni desinenza viene declinata o coniugata. Il polacco non è proprio tra le lingue più semplici … Però, presto diventerà una delle più importanti in Europa!